METEORISMO E AEROFAGIA

COS’È

SINTOMI

CAUSE

RIMEDI

CONSIGLI

Cosa sono meteorismo e aerofagia

Meteorismo e aerofagia, sebbene vengano vengono confusi tra loro, sono in realtà due disturbi distinti. 

Per aerofagia si intende un disturbo che comporta l’ingestione di aria durante la masticazione: in questo caso quindi, l’aria che dovrebbe entrare nei polmoni va a finire nello stomaco, causando gonfiore e di conseguenza meteorismo. 

Il meteorismo è invece un disturbo dell’apparato gastrointestinale, che porta chi ne soffre ad una distensione dell’addome che provoca disagi e rilascio di gas mediante eruttazione o flatulenza. 

Entrambi i disturbi comunque riguardano una presenza eccessiva di gas nel sistema digerente.

meteorismo e aerofagia

I sintomi 

I sintomi sono molto simili in chi soffre di meteorismo e aerofagia. 

Nell’aerofagia i disturbi più riscontrati sono:

    • Sensazione di grande pienezza post-prandiale
    • Frequenti eruttazioni
    • Nausea post-prandiale
    • Crampi a livello dello stomaco 

Nel meteorismo invece si riscontra una prevalenza di altri disturbi comei:

    • Frequenti eruttazioni e flatulenze
    • Crampi intestinali
    • Pancia gonfia e dura
    • Rumori più o meno forti provenienti dalla pancia

Le cause del meteorismo e dell’aerofagia

Le cause dell’aerofagia possono essere diverse. I motivi più comuni che causano un accumulo di gas a livello addominale sono:

    • Alto livello di stress (situazioni difficili a lavoro, cambiamenti di routine, etc.)
    • Ingestione troppo veloce di cibi e bevande con conseguente ingurgito di grandi quantità d’aria tra un boccone e l’altro
    • Fumo di sigaretta
    • Consumo eccessivo di caramelle e chewing gum 
    • Consumo eccessivo di bibite gasate

Le cause più comuni del meteorismo sono invece:

    • Aerofagia, infatti l’aria che viene ingurgitata insieme agli alimenti si accumula nel sistema digerente causando i tipici disagi
    • Consumo eccessivo di alcuni tipi di fibre che, seppur necessarie, in alcuni casi possono causare una produzione aumentata di gas da parte del microbiota intestinale (es: fagioli, cipolle, prugne…)
    • Stile di vita che se troppo concitato o troppo sedentario può causare l’accumulo di gas
    • Tipo piatti e alimenti inseriti nella dieta che possono richiedere un tempo di digestione più lungo e dunque causare una maggiore produzione di gas
    • Intolleranze come ad esempio quella al lattosio che causa una formazione abbondante di gas intestinale per l’incapacità del corpo di digerire lo zucchero del latte.
meteorismo e aerofagia

Rimedi

Il metodo principale per porre rimedio all’aerofagia consiste nel cercare di masticare adeguatamente il cibo. È quindi fondamentale ritagliarsi il tempo necessario per consumare il proprio pasto senza fretta, possibilmente stando seduti e masticando piano. È anche fortemente consigliato evitare il consumo di bevande gassate che aumentano notevolmente l’ingestione di gas, andando a gonfiare ulteriormente la pancia. 

Riguardo il meteorismo, la situazione risulta più complessa in quanto le cause che possono provocarlo sono molteplici. In prima battuta è necessario mangiare con calma, masticando adeguatamente per ridurre l’aerofagia. Dopo di che, è consigliabile valutare se vi siano alcuni cibi responsabili dell’insorgenza del meteorismo: in questo caso, sarà opportuno ridurne le quantità consumate quotidianamente. 

Anche trovare una routine alimentare può essere utile per ridurre i fenomeni di meteorismo: dare al nostro corpo un equilibrio digiuno-pasto aiuta la digestione e sfavorisce la formazione eccessiva di gas. 

Se il meteorismo è occasionale è possibile fare uso di integratori o estratti naturali che possano aiutare nell’eliminazione del gas intestinale e nella riduzione della sua formazione. 

Se però il meteorismo ed i sintomi ad esso associati sono fenomeni quotidiani, è indicato rivolgersi ad un medico per indagarne le cause in maniera approfondita.

Consigli per ridurre meteorismo e aerofagia

    1. Mangia piano e mastica adeguatamente il cibo che ingerisci
    2. Riduci il consumo di bibite gasate (a partire dall’acqua, fino ad arrivare alle bibite con zucchero)
    3. Cerca di non eccedere con il consumo di quei cibi noti per la loro capacità di formare aria nella pancia: cipolle, fagioli e susine andrebbero consumati con moderazione se soffri di meteorismo
    4. Evita le abbuffate e dividi la giornata alimentare in più pasti, 4 o 5 al giorno, in modo da velocizzare la digestione e minimizzare la formazione di gas
    5. Attento agli edulcoranti ed ai dolcificanti che spesso sono causa della formazione di gas e possono avere effetto lassativo (si trovano anche in chewin-gum e caramelle senza zucchero)
    6. Prova tisane a base di erbe “sgonfiapancia” prima di andare a letto 
    7. Riduci o elimina il consumo di chewin-gum e caramelle che, se tenute in bocca per molto tempo, possono facilitare l’ingestione involontaria di aria
    8. Evita se possibile gli alcolici che contengono lieviti e zuccheri
    9. Ritagliati del tempo per te stesso e non mangiare in dieci minuti davanti ad uno schermo, è controproducente!
    10. Se dopo tutti questi consigli i disturbi continuano, rivolgiti ad un medico o un nutrizionista per indagarne le possibili cause.

LEGGI DI PIÙ SUL BLOG DI ZYMEREX

Gonfiore addominale dopo i pasti: l’aiuto dell’alimentazione

Soffrire di gonfiore addominale dopo i pasti può essere una condizione davvero spiacevole e limitante. La presenza di addome teso e gonfio provoca...

Pancia gonfia e dura: perché proprio a me?

Avere la pancia gonfia e dura è un sintomo che molti hanno provato almeno una volta nella vita. Spesso questa condizione può recare disagio a chi ne...